Marchionne beatificato. Il più servile tributo alla classe dominante

Su “La Repubblica” Marchionne in prima pagina è beatificato. Il più servile tributo alla classe dominante.   (Visualizzazioni 2.984 > oggi 218)


In Val Susa i soliti pecoroni della sinistra del costume

I manifestanti in Val di Susa, intenti a belare in nome dell’apertura delle frontiere e del dogma della libera circolazione, non lo sanno. I loro motti sono quelli della classe dominante, il loro immaginario è quello del liberismo capitalistico: “no alle frontiere”, “libera circolazione delle merci e delle persone mercificate”, “anarchia (=deregulation)”. Insomma, ecco ancora…


E la Boldrini prese a difendere il bardo cosmopolita

“Sergio Marchionne: dall’Abruzzo al Canada, il manager che in 15 anni ha salvato la Fiat” (La Repubblica). Con l’usuale impeto di servile lirismo, il rotocalco turbomondialista La Repubblica elogia e celebra Marchionne. V’è altro da aggiungere?   (Visualizzazioni 3.892 > oggi 21)


La Repubblica santifica Marchionne

“Sergio Marchionne: dall’Abruzzo al Canada,  il manager che in 15 anni ha salvato la Fiat” (La Repubblica). Con l’usuale impeto di servile lirismo, il rotocalco turbomondialista La Repubblica elogia e celebra Marchionne. V’è altro da aggiungere?   (Visualizzazioni 4.198 > oggi 10)


25 luglio, provincia di Macerata

    (Visualizzazioni 150 > oggi 1)


Contro Savona un attacco politico

Contro Savona un attacco politico. Né più, né meno.     (Visualizzazioni 1.074 > oggi 1)


Diego Fusaro