E per i padroni del discorso del rotocalco turbomondialista, voce del padronato cosmopolitico, tutto ciò non fa problema.


“La filosofia è, per sua stessa essenza, inattuale: essa appartiene a quel genere di cose il cui destino è di non trovare mai una immediata risonanza nel presente, e anche di non doverla mai incontrare.”. (M. HEIDEGGER, Introduzione alla metafisica)







(Visualizzazioni 567 > oggi 1)