Nella sua omelia domenicale sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica”, il demofobo Eugenio Scalfari così titola:  “Qualcuno vuole avvelenare la sinistra”. Invero, la sinistra è stata avvelenata dalla sinistra e dai suoi traditori, secondo la parabola che porta dal nobile Gramsci, eroe del nazionale-popolare, al demofobo Scalfari, araldo dello snobismo e del patriziato cosmopolitico.


“Lo Spirito conquista la propria verità solo a condizione di ritrovare se stesso nella disgregazione assoluta. Lo Spirito è questa potenza, ma non nel senso del positivo che distoglie lo sguardo dal negativo, come quando ci sbarazziamo in fretta di qualcosa dicendo che non è o che è falso, per passare subito a qualcos’altro. Lo Spirito è, invece, questa potenza solo quando guarda in faccia il negativo e soggiorna presso di esso”. (G.W.F. HEGEL, Fenomenologia dello Spirito)



(Visualizzazioni 660 > oggi 1)