Bardo cosmopolita, deponi le titillevoli aragoste e scendi tra noi!


“Dappertutto la verità è calpestata da quelli che se ne sentono offesi o danneggiati, specialmente quando domina uno solo, o pochi, che non guardano al diritto o alla conoscenza del vero, ma alla consistenza delle ricchezze”. (Spinoza, "Trattato politico", VII, 27)



(Visualizzazioni 568 > oggi 1)