Il bardo cosmopolita difende Carola e, dall’attico di Nuova York, attacca le plebi italiche


“L’uguaglianza è bella in ogni cosa: tali non mi sembrano, invece, né l’eccesso né il difetto”. (Democrito)







(Visualizzazioni 741 > oggi 1)