Roberto Speranza e il governo tecnico-liberista di Mario Draghi hanno firmato il provvedimento che blocca ancora gli impianti sciistici, fino al 5 marzo. Ciò equivale, di fatto, ad annullare l’intera stagione. La decisione arriva a poche ore dalla tanto attesa riapertura. E suona come l’ennesima presa in giro, volgare e arrogante. La questione non è, in questo caso, di prudenza o no: è questione di rispetto, ancora una volta sfacciatamente assente, per il lavoro e per le persone. Dicono che lo fanno per proteggere la vita delle persone: e, con questa cantilena, si ostinano a distruggerla.














(Visualizzazioni 60 > oggi 1)