Vorrei che la finiste di inneggiare a Bolsonaro come sovranista, patriota e antiglobalista. Bolsonaro è più liberista di Reagan. Non è patriottico, ma atlantista. Non difende l’interesse del suo Paese, ma quello degli Usa nel suo Paese. E, dulcis in fundo, nel suo rapporto servile verso Israele è la chiave per valutarne l’operato.














(Visualizzazioni 107 > oggi 1)