“Caccia all’omo”. Il rotocalco “L’Espresso” sempre in prima linea nell’opera di distrazione di massa. Di più, nell’opera di orizzontalizzazione del conflitto tra sconfitti della mondializzazione, ora divisi e in lotta tra gay ed etero. Il capitale e i suoi strateghi se le studiano tutte pur di evitare che sorga una rivolta corale dal basso (modello giubbe gialle galliche) contro la contraddizione classista, contro il fanatismo economico.


“Ormai dipendiamo in tutto dai prodotti della tecnica, siamo costretti senza tregua a perfezionarli sempre di più. Essi ci hanno, per così dire, forgiati a nostra insaputa e così saldamente che ne siamo ormai schiavi”. (M. Heidegger, L’abbandono)







(Visualizzazioni 240 > oggi 1)