E poi ci sono gli stolti che urlano “gombloddo!” dinanzi a chi prova a ricostruire le trame del conflitto di classe e delle mosse della classe egemonica.
No, cari amici, non è “gombloddo”. È lotta di classe dall’alto. E mentre voi urlate “gombloddo”, loro vi hanno già portato via un altro grappolo di diritti e di conquiste sociali.





"La mia indipendenza, che è la mia forza, implica la solitudine, che è la mia debolezza"' (P.P. Pasolini)







(Visualizzazioni 386 > oggi 1)