Conte: “Sarà un governo inclusivo e filo Ue”. Una elegante perifrasi per dire che sarà un governo servo di Bruxelles e coi porti sempre aperti, secondo i desiderata dei deportatori di schiavi dall’Africa.





“Le rivoluzioni, forse, non vengono sconfitte, rovesciate e rinnegate solo dall’esterno. Non opera forse negli individui una dinamica che nega dall’interno una liberazione e soddisfazione possibile, e li rende così pronti a piegarsi non soltanto esteriormente a quella negazione?”. (H. Marcuse, Progresso e felicità)







(Visualizzazioni 464 > oggi 1)