Se la vera ragione del ddl Zan fosse la lotta contro la discriminazione, allora esso sarebbe giusto ma anche superfluo, perché tutto è già previsto nella legge italiana così com’è. La verità è che il DDL Zan mira ad altro: a combattere come discriminazione tutto ciò che non rientri nel nuovo ordine mentale eroticamente corretto a genderizzazione integrale dell’immaginario e delle condotte.












(Visualizzazioni 315 > oggi 1)