I figli non sono merci on demand che si acquistano. Nascono dall’amore di un uomo e una donna. Li chiamate diritti civili. Sono i capricci delle classi possidenti cosmopolite.


 

“Bisogna far loro scoprire quello che non sopportano ma che credono immodificabile – la realtà, insomma –, perché non possono cambiarla se non si uniscono”. (J.-P. Sartre, Ribellarsi è giusto!)



(Visualizzazioni 1.184 > oggi 1)