Cala il sipario sulle democrazie parlamentari. Prende forma la recita di una “democrazia” (solo nominale) di tipo tecno-sanitario: in cui “democrazia” vuol semplicemente dire che gli esperti, non votati da nessuno, decidono sovranamente ciò che occorre o non occorre fare nel concreto interesse della classe dominante, come sempre innalzato ideologicamente a interesse della società tutta.














(Visualizzazioni 146 > oggi 1)