L’ideologia mondialista gender mira alla creazione e all’esportazione di un nuovo modello antropologico,  pienamente funzionale al capitalismo dilagante: l’individuo senza identità, isolato, infinitamente manipolabile, senza spessore culturale, puro prodotto delle strategie della manipolazione. L’uomo non esiste, dice l’ideologia gender: è ciò che di volta in volta viene creato dal consumo, aggiungiamo noi. Ecco perché l’ideologia gender è al servizio dell’economia di mercato.


“Il singolo Esserci è disperso nel Si e deve, prima di tutto, trovare se stesso”. (M. Heidegger, Essere e Tempo)



(Visualizzazioni 3.713 > oggi 1)