“Orchi,forse. Ma anche vittime. Sono stati bambini con un passato difficile quasi tutti gli indagati per lesioni chiamati in causa nell’inchiesta di Reggio Emilia sul caso Bibbiano”. Incredibile ma vero. Questo riesce a scrivere il rotocalco turbomondialista “Il Corriere della sera”.





«Solo in quanto io posso considerare questo stato come mezzo per il raggiungimento di uno stato migliore, come punto di passaggio a uno stato più alto e più perfetto, esso acquista un valore per me; io lo posso sopportare, rispettare, e realizzare lietamente in esso ciò che mi spetta, non per questo stato stesso ma nella speranza di un meglio che esso prepara». (J. G. Fichte, La destinazione dell’uomo)







(Visualizzazioni 1.977 > oggi 1)