Da “Il Resto del Carlino” di oggi:

“Bibbiano (Reggio Emilia), 15 gennaio 2020 – Emergono inediti particolari, assai pesanti, sulla vicenda di una minore, per la quale sono indagati Federica Anghinolfi e Francesco Monopoli. I due avrebbero diradato gli incontri tra la bambina, affidata a una coppia di donne omosessuali Daniela Bedogni e Fadia Bassmaj, indagate, e i genitori naturali, “senza alcuna motivazione, isolando la piccola e impedendo altresì lo scambio di corrispondenza e regali”.

Domani parliamo a Siena della vicenda di Bibbiano e le Sardine (con Donne democratiche di Siena, Archivio UDI, Non una di Meno, Centro Mara Meoni, Donna chiama Donna, Auser, Movimento pansessuale-Arcigay Siena, Anpi e Arci Siena) hanno indetto una manifestazione contro di noi. Un mondo capovolto. Per loro è oscurantismo regressivo e ideologia becera parlare di Bibbiano e denunciare l’accaduto. La nostra tesi è che Bibbiano è il nuovo gender-capitalismo: figli sottratti alle famiglie naturali di umili condizioni e affidate a coppie facoltose, sia eterosessuali sia omosessuali. Distruzione della famiglia, trionfo del diritto del consumatore individuale.





“Dappertutto la verità è calpestata da quelli che se ne sentono offesi o danneggiati, specialmente quando domina uno solo, o pochi, che non guardano al diritto o alla conoscenza del vero, ma alla consistenza delle ricchezze”. (Spinoza, "Trattato politico", VII, 27)







(Visualizzazioni 4.333 > oggi 1)