“Il Papa sta facendo comprendere alla sua comunità la cultura moderna”. Così nella sua immancabile omelia domenicale il demofobo Eugenio Scalfari, instancabile elaboratore di preci in nome dei mercati globali. Mi permetto di correggerlo: a me pare che ultimamente si stiano abbandonando le radici della spiritualità cristiana in nome di un traghettamento della christianitas verso l’abisso del nichilismo globalcapitalistico del Vangelo secondo Soros. Resta da capire il perché. Ricatto? Tradimento?


“Lo Spirito conquista la propria verità solo a condizione di ritrovare se stesso nella disgregazione assoluta. Lo Spirito è questa potenza, ma non nel senso del positivo che distoglie lo sguardo dal negativo, come quando ci sbarazziamo in fretta di qualcosa dicendo che non è o che è falso, per passare subito a qualcos’altro. Lo Spirito è, invece, questa potenza solo quando guarda in faccia il negativo e soggiorna presso di esso”. (G.W.F. HEGEL, Fenomenologia dello Spirito)



(Visualizzazioni 292 > oggi 1)