At Romae ruere in servitium consules, patres, eques. Con le parole di Tacito commento questa patetica lettera scritta dai senatori PD per scusarsi con l’ambasciatore francese. E per prendere le distanze dalle giubbe gialle, rivelandosi docili servi dello status quo.


"Apparirà chiaro come da tempo il mondo possieda il sogno di una cosa della quale non ha che da possedere la coscienza per possederla realmente". (K. Marx)







(Visualizzazioni 13.431 > oggi 1)