“La Repubblica” si conferma “L’Osservatore Romano” della mondializzazione capitalistica: ha trascorso anni a seguire pedissequamente le veline dell'”Osservatorio sui diritti”: osservatorio sulla Siria, ma curiosamente gestito da un tal signore che abita da anni nel Regno Unito. Bene, ora “La Repubblica” scopre che si tratta di una fonte inattendibile: una fonte che si è spinta a trasformare i terroristi in ribelli contro il feroce Assad, lui stesso trasfigurato in “nuovo Hitler”. Dobbiamo inferirne che se la lotta alle fake news diventa legge “La Repubblica” sarà sanzionata?



“Per quanto sia innegabile che in tutte le epoche coloro che erano in grado di elevarsi a un mondo ideale furono sempre una minoranza, mai come al giorno d’oggi, per ragioni che posso passare sotto silenzio, questa minoranza è stata così ristretta”. (J.G. Fichte, La missione del dotto)




(Visualizzazioni 619 > oggi 1)