Il turbocapitalismo è un’aquila a doppia apertura alare. La Destra liberista del Danaro pone le strutture. La Sinistra libertaria del Costume pone le sovrastrutture. La Destra del Danaro vuole distruggere gli Stati nazionali per imporre il primato del mercato deregolamentato. La Sinistra del Costume dice che lo Stato nazionale va superato perché è fascista, stalinista e reazionario. La Destra del Danaro deporta migranti dall’Africa per avere schiavi da sfruttare e con cui abbassare i salari in generale. La Sinistra del  Costume celebra l’immigrazione di massa, le Ong e il nuovo profilo del migrante. La Destra del Danaro distruggere la famiglia per atomizzare la società e produrre l’individuo isolato e supersfruttato. La Sinistra del Costume dice che la famiglia è omofoba e deve essere superata (love is love). Insomma, le battaglie della Sinistra del Costume legittimano e glorificano il potere sempre crescente della Destra del Danaro.


“Le manifestazioni più appariscenti che si presentano quando un sistema fa epoca sono i fraintendimenti e la condotta maldestra dei suoi avversari”. (G.W.F. Hegel, Differenza tra il sistema filosofico fichtiano e quello schellinghiano)



(Visualizzazioni 344 > oggi 1)