A mo’ di ipotesi di lavoro, propongo la seguente definizione: la nostra è l’epoca del cogito interrotto. La cosa che dà da pensare è l’assenza di pensiero.


“L’umanità è uno strumento particolarmente idoneo alle espansioni imperialistiche ed è, nella sua forma etico-umanitaria, un veicolo specifico dell’imperialismo economico”. (C. Schmitt, Il concetto del politico)






(Visualizzazioni 2.026 > oggi 1)