Solidarietà a Liliana Segre per i vili attacchi antisemiti che riceve e per l’altrettanto vile strumentalizzazione che di lei fanno i padroni del discorso arcobaleno, con l’unico scopo di far credere che la contraddizione oggi siano il fascismo e l’antisemitismo, non il liberismo e la violenza inaudita del libero mercato.





"Ogni uomo infine, all'infuori della sua professione esplica una qualche attività intellettuale, è cioè un "filosofo", un artista, un uomo di gusto, partecipa di una concezione del mondo, ha una consapevole linea di condotta morale, quindi contribuisce a sostenere o a modificare una concezione del mondo, cioè a suscitare nuovi modi di pensare". (A. Gramsci, "Quaderni del carcere")







(Visualizzazioni 306 > oggi 1)