8 Ottobre 1967. Ernesto ‘Che’ Guevara fu catturato. Per poi essere giustiziato barbaramente il giorno successivo per conto dei soliti barbari di Washington. Così disse il Che: “Dicono che noi rivoluzionari siamo romantici.
Sì, è vero. Lo siamo in modo diverso.
Siamo quelli che sono disposti a dar la Vita per quello in cui crediamo”. Patria o Muerte, ce l’ha insegnato il Che.





“Una sola cosa rimane ancora: sapere che vi è una forza obiettiva, che minaccia l’annientamento della nostra libertà e con questa certa e salda convinzione nel cuore combattere contro di essa, rischiare tutta intera la propria libertà”. (F.W.J. Schelling, Lettere filosofiche su dogmatismo e criticismo)







(Visualizzazioni 176 > oggi 1)