“Nemmeno i morti saranno al sicuro, se il nemico vince” (Walter Benjamin). Il padronato cosmopolita usa immagini forti di tragedie come questa per giustificare le proprie politiche neocolonialistiche: porti aperti, “libera” circolazione delle merci e delle persone mercificate.


“E – vi preghiamo – quello che succede ogni giorno non trovatelo naturale. Di nulla sia detto ‘è naturale’ in questi tempi di sanguinoso smarrimento, ordinato disordine, pianificato arbitrio, disumana umanità, così che nulla valga come cosa immutabile”. (B. Brecht, L’eccezione e la regola)







(Visualizzazioni 849 > oggi 1)