Il patriziato mondialista vuole ortopedizzare in senso cosmopolita le plebi populiste


“Il filosofo deve essere sempre l'apostolo dell'ideale, non mai il patrono o tutore del fatto compiuto”. (G. Gentile, "Genesi e struttura della società")



(Visualizzazioni 1.008 > oggi 1)