Apri il rotocalco turbomondialista “La Repubblica” e vedi che in ogni titolo esso parteggia per l’Europa contro l’Italia, per la Banca Centrale Europea contro il popolo italiano. E capisci una volta di più la funzione strategica dei giornalisti al servigio della classe dominante.


“Per quanto sia innegabile che in tutte le epoche coloro che erano in grado di elevarsi a un mondo ideale furono sempre una minoranza, mai come al giorno d’oggi, per ragioni che posso passare sotto silenzio, questa minoranza è stata così ristretta”. (J.G. Fichte, La missione del dotto)



(Visualizzazioni 233 > oggi 1)