E poi v’è Beppe Severgnini, il canuto araldo del turboliberismo sans frontières a vocazione incondizionatamente atlantista, immancabile puntello dell’ordine dei Mercati cosmopolitici.


“Io mi posso comportare umanamente con la cosa solo se la cosa si comporta umanamente con l’uomo”. (K. Marx, Manoscritti economico-filosofici del 1844)



(Visualizzazioni 248 > oggi 1)