Cari pagliacci della sinistra new left traditrice di Marx e Gramsci, vi occupate di migranti e femminicidi, di lgbt e di vegani, di spinellaggio e di eutanasia: mai una volta che vi prendiate cura dei lavoratori, al cui massacro state contribuendo. Euroservi e atlantisti, siete i servi volontari del capitale e della classe apolide liquido-finanziaria.


“Noi potremmo chiamarci la Congregazione degli Apoti, di ‘coloro che non le bevono’, tanto non solo l’abitudine ma la generale volontà di berle è evidente e manifesta ovunque”. (G. Prezzolini, lettera, pubblicata su “La Rivoluzione liberale”, n. 28, 28 settembre 1922)


(Visualizzazioni 9.143 > oggi 1)