google.com, pub-1613741143817390, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Tag: 2011

Le agenzie di rating come strumenti di destabilizzazione e di condizionamento. Di Gagliano Giuseppe

Non c’è dubbio che le agenzie di rating abbiamo giocato un ruolo estremamente rilevante nel contesto della guerra economica che ha determinato la crisi italiana dell’autunno 2011. Ebbene, se analizziamo con estrema attenzione la composizione interna di alcune di esse come per esempio Moody’s e Standard & Poor’s, non avremo alcuna difficoltà ad individuare gli…


Ma dov’era Carola quando la Libia veniva bombardata nel 2011? A fare l’apericena nel centro sociale okkupato?

#inonda I capitali coraggiosi delle navi cosa dicevano nel 2011 quando si trattò di bombardare imperialisticamente la Libia? Erano impegnati a fare l’apericena nel centro sociale okkupato? Erano d’accordo, sempre in nome dei diritti umani?


Berlusconi, in campo alle europee per difendere gli euroinomani che lo destituirono

Berlusconi, “mi candido alle Europee per responsabilità”. Berlusconi fu destituito da un colpo di Stato finanziario voluto dalla UE nel 2011. E ora torna in campo “per responsabilità”, cioè per amore verso i suoi aguzzini, di cui ora è docile servitore.


Mario Draghi, l’euroinomane col turbo, torna a colpire!

L’euroinomane col turbo, Mario Draghi, torna a elogiare l’euro. Il solito discorso del padrone cosmopolita, che nel 2011 firmò la condanna a morte dell’Italia, cioè la letterina con cui la Bce ci imponeva le riforme liberiste lacrime e sangue. Uniti contro l’Unione Europea sempre!


Berlusconi e la sindrome di Stoccolma verso la UE

Così parlò Berlusconi. Proprio lui, che nel 2011 fu destituito da un colpo di Stato finanziario in piena regola, voluto e gestito dall’Unione Europea che egli ora magnifica. Sindrome di Stoccolma?


L’euroinomane Draghi alla riscossa contro l’Italia!

Così l’euroinomane Draghi: “Parole del governo hanno creato  danni agli italiani. Ora aspettiamo i fatti”. Invece la sua lettera del 2011 voluta dalla BCE per privatizzare e distruggere lo Stato fu di sommo giovamento per gli italiani…


Diego Fusaro