“Cedolare secca sugli affitti a canone concordato: l’ipotesi di aumento dal 10 al 12,5%” (“Corriere della sera”). Il governo giallofucsia, servo del padronato finanziario no border, colpisce ancora i più deboli. Questa volta, direttamente le classi più deboli.