Tag: alibi

Ilva, ecco la tragedia

Ilva, 3200 licenziamenti in arrivo. Sindacati: “Covid è solo l’alibi”. Esatto, solo l’alibi per una svolta autoritaria del capitalismo: che in nome dell’emergenza licenzia e vieta le riunioni sindacali, distrugge il ceto medio e potenzia i colossi ecommerce.


È legge della vita che si ami chi ci è più vicino, non l’estraneo

Amare l’estraneo è l’alibi con cui il pensiero unico cosmopolitico legittima il proprio disinteresse per il vicino. È legge della vita che si ami anzitutto non l’estraneo, ma chi ci è più vicino: i nostri figli e i nostri familiari, i nostri amici e i nostri concittadini.


A che serve cantare “bella ciao” se poi si accetta la violenza dei mercati e della Ue?

Cantare “bella ciao” e poi accettare con ebete euforia il manganello invisibile del mercato e della Ue significa non avere appreso nulla dall’antifascismo. Significa usare l’antifascismo come alibi per accettare serenamente il nuovo potere del capitale.


L’ultima di Augias sul patriottismo

L’ultima di Augias sul patriottismo. Patriottismo non è nazionalismo, dice. Vero! Peccato che i cosmopoliti come lui annullino sia il patriottismo, sia il nazionalismo, usando il secondo come alibi per liquidare il primo.


DALLA VAL BREMBANA CON AMORE – di Francesco Maria Toscano

Con riferimento alla faccenda che vede coinvolto Gianluca Savoini, amico di Salvini, in relazione ad alcuni presunti strani accordi da concludere in compagnia di uomini russi non ancora identificati, è bene fare chiarezza e non confondere i piani. Il dialogo integrale pubblicato dal sito americano BuzzFeed palesa obiettivamente la disinvoltura con la quale questa improvvisata…


Vi svelo la sconvolgente verità sulla “capitana” della Sea Watch

Sarebbe interessante chiedere a Carola Rackete, la “capitana” della Sea Watch, donde nasca in lei questa passione per le sventure lontane, al cospetto delle tante sventure vicine. Come diceva Rousseau, amare l’umanità è spesso l’alibi per non curarsi del proprio vicino di casa.


È un cane fascista. E il consigliere Pd avvia l’inchiesta. Da non credere!

L’antifascismo in assenza di fascismo come alibi delle sinistre per non essere anticapitaliste in presenza di capitalismo è già abominevole di suo. Ma non bastava. Ecco l’ultima: “è un cane fascista. L’interrogazione del consigliere Pd di Monza”. Il logos è perduto e, con esso, anche la dignità.


Diego Fusaro