“Quell’asse pericoloso tra populisti e anti-europei”: così nell’omelia mercatistica domenicale di Eugenio Scalfari su “La Repubblica”. Insomma, per il patrizio mondialista i sordidi plebei nazionali-popolari, populisti e xenofobi, rossobruni e complottisti, sono perfino colpevoli di voler uscire dalla sacra Unione Europea.