“Il Foglio”, testa d’ariete del neoprogressismo liberista, non riceverà più aiuti di Stato. E, come l’altrettanto liberista Radio Radicale, protesta. Volete il libero mercato? Godetevelo fino in fondo!