Dal suo sontuoso attico di Nuova York, tra titillevoli aragoste e inebrianti tartufi rigorosamente bianchi, il bardo cosmopolita encomia la signora Bonino, sintesi perfetta della destra liberista del danaro e della sinistra sessantottina del costume. Insieme difendono i rapporti di forza del capitalismo globalizzato. Insieme tutelano l’ordine classista della globalizzazione dei mercati. Insieme impediscono il…