Gli sciocchi che festeggiano per il crollo del Muro di Berlino sono in larga parte gli stessi che, dopo il 1989, ne hanno pagato le conseguenze: flessibilizzazione del lavoro, peggioramento delle condizioni salariali, avanzata del liberismo in ogni ambito.