Dinanzi ai dilemmi di questo buffo rotocalco turbomondialista è difficile trattenere la risata.