I diritti civili, ossia i diritti del consumatore apolide individualizzato, sono la facciata legittimante l’oggi in atto opera di smantellamento turbocapitalistico di ogni residuo vincolo comunitario. Di modo che la società divenga una atomistica di consumatori senza legami.