Tag: diritti sociali

I militonti fucsia contro il lavoro e i diritti sociali

La maggior parte dei militonti fucsia pensa ormai che difendere il lavoro e i diritti sociali sia – sic! – un male sovranista e populista. Chissà quale girone infernale dantesco aspetta questi spregiatori del logos?


“Mezz’ora in più” della Annunziata, un programma meravigliosamente confezionato per piacere al padronato cosmopolitico

Stavo per caso vedendo #mezzorainpiu. Devo complimentarmi, è un programma meravigliosamente confezionato per piacere al padronato cosmopolitico: lotta contro la sovranità, contro le identità, contro i diritti sociali (abbattuti in nome dei diritti arcobaleno).


La stupidità del governo giallofucsia spiegata in una frase

La stupidità del governo giallofucsia è tale per cui vogliono (a parole) difendere i diritti sociali e poi appoggiano la Ue, che è fatta ad hoc per reprimerli. Ricordano Willy il Coyote, che cammima sul vuoto.


Giuseppe Conte e l’inganno dell'”Italia digitalizzata e verde”

“Un’Italia digitalizzata, un’Italia verde. Queste le priorità concordate con Ursula von der Leyen” (Giuseppe Conte, 11.9.2019). Un elegante modo per dire che non si occuperanno del lavoro e dei diritti sociali, che continueranno a essere distrutti.


Il nuovo governo giallofucsia sarà il governo del padronato cosmopolitico. Ecco cosa farà

State pronti. Il nuovo governo giallofucsia sarà il governo degli interessi del padronato cosmopolitico e non del popolo italiano: più Europa, più mercato, più Washington, meno sovranità, più porti aperti, ius soli, più diritti civili e meno diritti sociali.


Sconcertante! Ecco l’ultima della Merkel

Germania, la Merkel pronta a sforare il deficit per il piano “Green”. Per l’occupazione e i diritti sociali mai. Solo per questioni verdi a beneficio della upper class vengana dei palagi e degli attici. La chiamano democrazia, è autogoverno delle classi possidenti.


O ora o mai più. Socialismo populista subito

O ora o mai più. Ci vuole un socialismo populista e sovranista, che – sul modello di Evo Morales – metta al centro patria e lavoro, diritti sociali e democrazia nazionale. Patria o muerte. No al liberismo cosmopolita, no al sovranismo liberista.


La sinistra arcobaleno, un abominio disgustoso

Abbiamo la sinistra più stupida. Atlantista e liberista, europeista e liberalizzatrice, serva del padronato cosmopolitico,  propone un fetido liquame fucsia e arcobaleno dei diritti individuali del consumatore. Ci vuole un socialismo populista del lavoro e dei diritti sociali.


Abbiamo la sinistra più stupida della storia: cosmopolita e liberista

Il dramma è che abbiamo la sinistra più stupida della storia: cosmopolita e liberista, fucsia e arcobaleno. Ci vuole, invece, un populismo socialista, centrato su democrazia e lavoro, diritti sociali e sovranità.


Privi di lavoro e di diritti sociali, scendono in piazza per i diritti umani astratti dell’individuo consumatore. Una generazione perduta

Privi di lavoro e di diritti sociali, scendono in piazza per i diritti umani astratti dell’individuo consumatore. Una generazione perduta


Diego Fusaro