Tag: economia

Il vile servilismo degli odierni antifascisti emerge al meglio nella questione delle giubbe gialle

L’assordante silenzio da parte degli intellettuali è emblematico. In prima fila nelle grottesche parate dell’antifascismo archeologico in assenza di fascismo, essi non appoggiano la lotta delle gloriose giubbe gialle contro il manganello invisibile dell’economia di mercato e della globalizzazione. Lottano contro il fascismo che non c’è più, per appoggiare di fatto, con la loro indifferenza,…


Mattarella e l’errore madornale nel discorso del 1° maggio

Mattarella: “i diritti del lavoro non si difendono chiudendosi nei confini nazionali”. Bene, allora come si difendono, se è vero, come è vero, che togliere lo Stato nazionale vuol dire sottrarre l’economia alla sua gestione politica, perseguendo la folle idea di una giustizia garantita dal mercato stesso?


Il partito unico del turbocapitalismo

La politica, dopo il 1989, è ridotta pressoché integralmente a continuazione dell’economia con altri mezzi. Non accetta movimenti, fazioni e partiti che non abbiano giurato eterna fedeltà al verbo liberale: con l’ovvia conseguenza per cui, nel trionfo del falso pluralismo occultante la reale natura del totalitarismo glamour dell’economia di mercato, si confrontano sempre solo un…


Kyenge: “l’Europa ha bisogno di 50 milioni di migranti”. È deportazione di massa

Così parlò la signora Kyenge: “Nei prossimi 30-40 anni l’Europa avrà bisogno di almeno 50 milioni di immigrati, minimo. Alcuni territori devono essere rigenerati. Quei territori devono vivere, l’economia deve andare avanti. Bisogna saper guardare oggi al domani. Quindi dico 50 milioni… minimo“. Quod erat demonstrandum. Non è immigrazione, è deportazione. E’ l’Europa – meglio,…


I manichini di Salvini e Di Maio bruciati. Degrado psichico collettivo

Gli studenti bruciano in piazza i manichini di Salvini e Di Maio. Un gesto patetico, tanto come quello di chi faceva l’analogo con quello della signora Boldrini. La politica come nobile gestione corale della polis in vista dell’ariston, del “meglio”, è stata rimpiazzata ora dal marketing politico (con scelta consumistica del partito da votare), ora…


Un libro da leggere!

Un libro da leggere!


Diego Fusaro