“I cinque tabù che ci hanno condotto al populismo”. Così Augias sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica”. Per loro il problema prioritario non è il fanatismo classista del mercato, ma ciò che ad esso si oppone.