“Tornano i fantasmi del fascismo”. Così sul rotocalco turbomondialista “La Repubblica”, voce del padronato cosmopolita, che delegittima come fascista ogni critica del classismo alienante planetarizzato chiamato capitalismo.