google.com, pub-1613741143817390, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Tag: Germania

Germania, dislivello tra ricchi e poveri radicale come mai prima

Germania. Il divario tra ricchi e poveri ha raggiunto livelli mai sperimentati prima. Ecco l’Unione Europea, modello di capitalismo integrale a beneficio della classe dominante. La lotta contro il capitale è lotta contro la UE.


La UE ci protegge dalle guerre? Tutto il contrario!

“L’Unione Europea ci protegge dalle guerre in Europa”? Falso. 1. Come dimenticare quanto accadde nella ex Jugoslavia, fino al 1999 serbo?. 2. Prosperano guerre di tipo economico tra Stati creditori (Germania) e Stati debitori (Grecia), con morti e disastri analoghi ai vecchi conflitti.


La Merkel telefona e impone governo giallofucsia

La Merkel chiama e dice che occorre approvare in fretta il governo giallofucsia. Dunque, (1) decide per noi la Germania?; 2) il governo giallofucsia serve a rendere l’Italia più debole e più serva di quanto già sia; 3) un moto di dignità per dire “no!” quando lo vedremo?


Sconcertante! Ecco l’ultima della Merkel

Germania, la Merkel pronta a sforare il deficit per il piano “Green”. Per l’occupazione e i diritti sociali mai. Solo per questioni verdi a beneficio della upper class vengana dei palagi e degli attici. La chiamano democrazia, è autogoverno delle classi possidenti.


Sconvolgente. In Germania un profugo uccide a colpo di spada per strada un cittadino

Germania sconvolta: a Stoccarda, un profugo uccide a colpi di spada un automobilista dinanzi alla figlia di 11 anni. Stoccarda, la città di Hegel, ora con decapitazione annessa. Al di là del caso, parafrasando Brecht: “porti aperti!”. Chi l’ha scritto è già caduto.


IL MITO DELLA CLASSE OPERAIA di Moreno Pasquinelli

Tra i tanti critici che abbiamo alle calcagna ci sono coloro i quali, pur allattatisi al nostro seno e scopiazzando qua e la quanto andiamo sostenendo da anni, ci accusano di aver dimenticato la centralità del “fattore di classe”. Cosa questi critici intendano per “fattore di classe” non è affatto chiaro, dal momento che non sono…


Diego Fusaro