Tag: lega

Soros come elemento di condizionamento e destabilizzazione dell’Italia – di Roberto Favazzo

Roma, 11 ago – Una delle conseguenze dell’assenza di sovranità nazionale consiste nella possibilità che influenti personaggi possano condizionare non solo la pubblica opinione del nostro Paese – cooptando alcune autorevoli firme del giornalismo nostrano – ma anche le scelte politiche ed in particolare quelle economiche. Una di queste personalità è certamente lo speculatore e…


Il gialloverde è la sola via realmente auspicabile. Vi spiego perché

Lo ripeterò all’infinito. Se il 5Stelle va con le sinistre fucsia e se la Lega va con le destre liberiste, prevale il sistema liberista, destro o sinistro poco importa. Là dove il merito del gialloverde era di aver mutato la geografia della politica in basso vs alto, popolo vs élite, sovranità vs globalismo.


Di Maio dice no alla Lega? Se va con le sinistre fucsia, il 5Stelle sparisce per sempre

Di Maio: “Mai più con la Lega”. Allora o il 5Stelle va da solo, e crea ex novo una sua egemonia nazionale-popolare, oppure rifluisce nella sinistra fucsia e sparisce per sempre (in questo caso meritandoselo).


Ministro dell’economia Giorgetti? Votò il pareggio di bilancio!

Tranquilli, euroinomani di Bruxelles. Nel nuovo governo, la Lega ha affermato che ministro dell’economia sarà Giorgetti: quello che votò senza esitazioni e con entusiasmo il pareggio di bilancio (30.11.2011 e 6.3.2012). Vince il sistema liberista, missione compiuta.


Fico e Giorgetti, i cavalli di Troia del liberismo

“La mossa di Fico per tenere aperta la trattativa col Pd”. Fico è per il 5Stelle quel che Giorgetti è per la Lega. L’elemento di massima normalizzazione, il cavallo di Troia liberista.


Liberismo cosmopolita e liberismo in un solo paese. Vince comunque il blocco dominante

Ogni strada è, per ora, bloccata. Se vincono insieme Pd e 5Stelle, vince il liberismo cosmopolita. Se vincono insieme Lega e classico centrodestra, vince il liberismo in un solo paese.


Diego Fusaro