Tag: liberista

Ministro dell’economia Giorgetti? Votò il pareggio di bilancio!

Tranquilli, euroinomani di Bruxelles. Nel nuovo governo, la Lega ha affermato che ministro dell’economia sarà Giorgetti: quello che votò senza esitazioni e con entusiasmo il pareggio di bilancio (30.11.2011 e 6.3.2012). Vince il sistema liberista, missione compiuta.


Fico e Giorgetti, i cavalli di Troia del liberismo

“La mossa di Fico per tenere aperta la trattativa col Pd”. Fico è per il 5Stelle quel che Giorgetti è per la Lega. L’elemento di massima normalizzazione, il cavallo di Troia liberista.


La sinistra arcobaleno, un abominio disgustoso

Abbiamo la sinistra più stupida. Atlantista e liberista, europeista e liberalizzatrice, serva del padronato cosmopolitico,  propone un fetido liquame fucsia e arcobaleno dei diritti individuali del consumatore. Ci vuole un socialismo populista del lavoro e dei diritti sociali.


Abbiamo la sinistra più stupida della storia: cosmopolita e liberista

Il dramma è che abbiamo la sinistra più stupida della storia: cosmopolita e liberista, fucsia e arcobaleno. Ci vuole, invece, un populismo socialista, centrato su democrazia e lavoro, diritti sociali e sovranità.


Tav? Liberismo allo stato puro

Vi svelo una cosa, semplicissima: la Tav non è né sovranista, né populista. È liberista. Non serve alla nazione, non serve al popolo. Serve alla libera circolazione delle merci e ai profitti della classe corrispondente. È l’apice del “più Europa, più mercato”.


Gli ipocriti che criticano il fascismo morto e sepolto e poi glorificato il manganello invisibile del “ce lo chiede l’Europa”

Sono così in cattiva fede che fanno le crociate contro il fascismo morto e sepolto e poi accettano serenamente il nuovo manganello invisibile del “ce lo chiede l’Europa, ce lo chiede il mercato”. Il potere – Pasolini docet – non è più clerico-fascista, è liberista e cosmopolita.


Diego Fusaro