“Il leghista, l’inadeguatezza di Di Maio e quella ancora più plastica di Conte”. I titoli fumettistici del rotocalco turbomondialista “La Repubblica” sono l’emblema tragicomico del suo lirico servilismo verso i Mercati finanziari.