Tag: macron

L’ennesima menzogna di Macron

Macron: “Difendiamo gli interessi europei”. Voleva dire, ovviamente, gli interessi delle classi dominanti europee contro le classi lavoratrici e i popoli d’Europa.


Il bardo cosmopolita invitato a Parigi da Macron, l’uomo dei Rothschild

“Macron invita Saviano all’Eliseo” . Dal sontuoso attico di Nuova York alla gallica Torre Eiffel. Il bardo cosmopolita sempre più antisistema e dalla parte dei deboli: a tal punto che, tra una titillevole aragosta e l’altra, lo invita il prodotto in vitro dei Rothschild, il signor Macron.


In piazza a Milano contro Orban e Salvini, per conto di Soros

“Orbán-Salvini, i nuovi resistenti di Milano in piazza con le associazioni” (“La Repubblica”). I nuovi eroici resistenti, che con prode solerzia si adoperano sulle piazze per favorire un colpo di Stato finanziario e l’instaurazione di una giunta militare economica modalità Mario Monti. L’antifascismo in assenza di fascismo è oggi al servizio della classe dominante apolide-finanziaria:…


La finanza investe il papa e sul papa

Macron dà una benevola carezza a Bergoglio. L’investitura a rovescio. È ormai la finanza che “investe”, in tutti i sensi: investimenti speculativi e investiture sacre.


Macron dà la carezza al papa. Non dovrebbe semmai essere il contrario?

Al termine dell’incontro nel Palazzo apostolico vaticano, il presidente francese Emmanuel Macron, sorridendo, ha dato a Bergoglio una carezza sul viso. Ormai il rapporto è invertito. Non è più il pontefice che dà la carezza ai sovrani, com’era un tempo. È il sovrano liberal, creato in vitro dall’élite finanziaria, che dà la carezza al pontefice….


Il perfido Macron dalle Gallie

Dalle Gallie, Macron asserisce che siamo vomitevoli e disumani. Mi permetto, con olimpica compostezza, di fargli notare che la massa damnata di schiavi deportati dall’Africa parla per lo più il francese, e non perché ha fatto l’Erasmus alla Sorbona. Bensì per le criminali politiche imperialistiche galliche sedimentate nella storia. Tra le quali, recentissima, quella contro…


Diego Fusaro