Tag: macron

Il bardo cosmopolita invitato a Parigi da Macron, l’uomo dei Rothschild

“Macron invita Saviano all’Eliseo” . Dal sontuoso attico di Nuova York alla gallica Torre Eiffel. Il bardo cosmopolita sempre più antisistema e dalla parte dei deboli: a tal punto che, tra una titillevole aragosta e l’altra, lo invita il prodotto in vitro dei Rothschild, il signor Macron.


In piazza a Milano contro Orban e Salvini, per conto di Soros

“Orbán-Salvini, i nuovi resistenti di Milano in piazza con le associazioni” (“La Repubblica”). I nuovi eroici resistenti, che con prode solerzia si adoperano sulle piazze per favorire un colpo di Stato finanziario e l’instaurazione di una giunta militare economica modalità Mario Monti. L’antifascismo in assenza di fascismo è oggi al servizio della classe dominante apolide-finanziaria:…


La finanza investe il papa e sul papa

Macron dà una benevola carezza a Bergoglio. L’investitura a rovescio. È ormai la finanza che “investe”, in tutti i sensi: investimenti speculativi e investiture sacre.


Macron dà la carezza al papa. Non dovrebbe semmai essere il contrario?

Al termine dell’incontro nel Palazzo apostolico vaticano, il presidente francese Emmanuel Macron, sorridendo, ha dato a Bergoglio una carezza sul viso. Ormai il rapporto è invertito. Non è più il pontefice che dà la carezza ai sovrani, com’era un tempo. È il sovrano liberal, creato in vitro dall’élite finanziaria, che dà la carezza al pontefice….


Il perfido Macron dalle Gallie

Dalle Gallie, Macron asserisce che siamo vomitevoli e disumani. Mi permetto, con olimpica compostezza, di fargli notare che la massa damnata di schiavi deportati dall’Africa parla per lo più il francese, e non perché ha fatto l’Erasmus alla Sorbona. Bensì per le criminali politiche imperialistiche galliche sedimentate nella storia. Tra le quali, recentissima, quella contro…


Macron denunzia il cinismo dell’Italia. Proprio lui!

Macron denunzia il cinismo dell’Italia. Proprio lui, il generoso turbosorosiano mondialista prodotto in vitro dall’élite finanziaria apolide, il filantropico agitatore del manganello invisibile dell’economia di mercato contro le classi lavoratrici delle Gallie. La situazione è tragica, ma non seria.


Diego Fusaro