Di Battista che mette in guardia il 5Stelle dal Pd, da lui etichettato partito liberista e globalista, mi pare – si parva licet componere magnis – simile ad Anassagora così come lo descrive Aristotile: un sobrio in mezzo a tanti ubriachi.