Soros, Prodi e il mangime per le Sardine