google.com, pub-1613741143817390, DIRECT, f08c47fec0942fa0

Tag: marx

E ora Greta pubblicizza il gay pride. Come da copione

Poteva mancare il logo delle sinistre arcobaleniche? Sì, quelle che, a beneficio dei padroni, hanno trasformato l’idea di comunismo, da sacrosanta società senza classi (Marx), a gay pride permanente?


Marx si suiciderebbe al cospetto delle sinistre fucsia e arcobaleniche

Marx si suiciderebbe al cospetto delle sinistre fucsia e arcobaleniche


Dal quarto stato al terzo sesso. La metamorfosi kafkiana delle sinistre

Dal quarto stato al terzo sesso. Sta tutta qui, in fondo, la fine non seria delle sinistre traditrici della classe lavoratrice e di Marx, passate dal rosso al fucsia, dalla falce e martello del lavoro all’arcobaleno dei trampoli e delle parrucche dei gay pride.


La brigata fucsia salita sulla Sea Watch. Amici del capitale, non dei lavoratori

La brigata fucsia. Quattro delle sinistre arcobaleniche. E uno di “+Europa’, a segnalarci che la vicenda Sea Watch e i porti aperti non c’entrano nulla con Marx e Gramsci: sono, invece, il programma del neoprogressimo liberista e della libera circolazione.


La falsa protesta del gay pride spiegata con Marx

Già nel 1843, con il suo testo “Sulla questione ebraica”, Marx aveva smascherato la questione dei diritti civili come diritti del bourgeois o, diremmo oggi, del consumatore, che tanti diritti ha quanti può acquistarne. È assurdo – diceva Marx – che gli ebrei chiedano l’emancipazione in quanto ebrei. Essi debbono lottare per l’emancipazione sociale dal…


“L’asterisco è antifascista”. Le sinistre fucsia dalla lotta di classe alla lotta alla grammatica

Un amabile esponente delle sinistre fucsia che, traditrici di Marx e dei lavoratori, hanno sostituito la sacrosanta lotta di classe con la patetica lotta alla grammatica e all’ortografia


Diego Fusaro