Chissà se le brigate fucsia della new left hanno coscienza del fatto che le loro parole coincidono con quelle dei padroni del capitale globalista? Porti aperti, libera circolazione, cosmopolitismo, più Europa, meno sovranità, più liberalizzazione dei costumi e dei consumi.